Discoteca | 2013

11/10/2013 • 30/11/2013

 

Magazzino è lieta di annunciare la seconda mostra personale di Aleksandra Mir presso la galleria.
Intitolata Discoteca, la mostra è composta da quattordici grandi disegni dalla serie Vynil – un gruppo di riproduzioni in grande formato realizzate utilizzando come punti di partenza dei vecchi dischi in vinile e le rispettive copertine. I tratti di pennarello dellʼartista replicano i solchi dei dischi mentre le immagini delle copertine sono affettuosamente disegnate in una maniera che ricorda lo stile “da cameretta” di un teenager e lʼimperfezione manuale tipica del fan adorante, sviluppata però con un metodo che si pone lʼambizione di raggiungere una perfezione linguistica autonoma.

Creata durante il periodo trascorso dallʼartista a Palermo (2005-2010), la serie si basa su dischi originariamente reperiti in case private, che spaziano dai classici italiani a titoli stranieri prodotti in Italia, e che comprendono nomi familiari come Fausto Papetti, Loredana Bertè, Elvis Presley, Donna Summer, lʼedizione Deutsche Grammophon della 6° Sinfonia di Beethoven oppure La Febbre del Sabato Sera.

Universalmente associato con il concetto ormai defunto di musica come esperienza tattile, il disco in vinile rimanda ancora oggi a unʼepoca romantica e immaginativa, quando il progetto grafico delle copertine era sviluppato con entusiasmo allo scopo di eguagliare, se non superare, il contenuto musicale del disco a cui apparteneva. Filtrate dallʼimmediatezza del disegno, immagini e loghi diventano simboli di un clima culturale, seguendo la predilezione di Aleksandra Mir per ricontestualizzare materiali destinati alla comunicazione come mappe, giornali e, più recentemente, dischi, e arricchirli di nuovi e inaspettati significati.