Altre voci, altre stanze | 2004

Dopo le mostre di Massimo Bartolini, Atelier van Lieshout, Vedovamazzei, Daniele Puppi, Jonas Dahlberg, la personale di Alberto Garutti prosegue il programma Altre voci, altre Stanze/Other voices, other rooms, a cura di Cloe Piccoli per il Magazzino d’Arte Moderna. Altre voci, altre Stanze/Other voices, other rooms considera l’interesse di molti artisti contemporanei per gli ambienti. Spazi astratti o praticabili, vere e proprie architetture o simulazioni virtuali, progetti in miniatura o interventi in autentici edifici, opere pubbliche e site specific works. Negli ultimi anni l’attenzione di alcuni artisti si è concentrata sullo spazio, sugli aspetti relazionali legati a diversi concetti di luogo e di ambiente, alle implicazioni dell’arte con architettura e urbanistica. I lavori presentati al Magazzino d’Arte Moderna, e, sempre,…Continua / More


PREVIEW – Film e video d´artista | 2004

a cura di Maria Rosa Sossai Venerdì 11 giugno Domenico Mangano Giovedì 17 giugno Alina Marazzi Giovedì 24 giugno Mircea Cantor Giovedì 1 luglio Armin Linke Giovedì 8 luglio Marine Hugonnier Negli ultimi decenni la creazione di un terreno comune di confronto tra le diverse aree di sperimentazione nell’ambito delle immagini in movimento ha determinato molteplici incroci tra linguaggio visivo e cinematografico, nonchĂ© suscitato l’interesse crescente di gallerie, musei, fondazioni che vi dedicano stabilmente una specifica programmazione. Il ciclo di mostre che avrĂ  inizio l’11 giugno alla galleria Il Magazzino d’Arte Moderna intende indagare le diverse tendenze che oggi animano la ricerca in questo settore creativo e anticipa il progetto della prossima stagione espositiva, che prevede una programmazione stabile dedicata…Continua / More


Mirrors | 2004

In occasione dell’uscita del terzo libro della fotografa americana Jeannette Montgomery Barron, Mirrors, il Magazzino d’Arte Moderna è lieto di presentare una selezione di fotografie tratte dal libro. Jeannette Montgomery Barron esordisce come fotografa negli anni ottanta, ritraendo artisti e scrittori della scena newyorchese. Ritratti in bianco e nero, i piĂą noti dei quali sono quelli di Andy Warhol, Jean Michel Basquiat, Cindy Sherman, Susan Sontag, Willliam Burroughs and Salman Rushdie. Nel 1990 Bruno Bischofberger pubblica il primo libro della fotografa: Photographs, Jeannette Montgomery Barron. Nel 1991 la Montgomery Barron realizza una serie di nature morte, dove spesso oggetti d’uso comune si contrappongono a elementi naturali, ripresi nella loro imperfezione (fiori secchi, frutta in decomposizione…). Sei anni dopo The New…Continua / More


Disegni | 2004

Massimo Bartolini e Nedko Solakov Il Magazzino d’Arte Moderna presenta per la prima volta insieme in una mostra, i disegni di Massimo Bartolini e Nedko Solakov, a dimostrazione del fatto che questa tecnica continua a essere un luogo di ideazione e meditazione e ad avere un ruolo centrale nella produzione artistica contemporanea. Il lavoro di Bartolini indaga la percezione dello spazio e le sue possibili esperienze e modifiche. Utilizzando varie tecniche – installazione, video, fotografia – l’artista crea ambienti nei quali coinvolge lo spettatore nel processo di comprensione e interpretazione di forme e strutture architettoniche. L’installazione Tamburo, lavoro site-specific concepito per il Magazzino d’Arte Moderna (ora nella collezione del Castello di Rivoli) nel marzo 2002, esemplifica tale ricerca. Dopo “Quaderno”…Continua / More


Opere recenti | 2004

Con un testo di Okwui Enwezor Dopo la prima personale a Roma nel 1999, e le importanti partecipazioni alla Biennale del Whitney Museum di New York (2002), e a Documenta XI  a Kassel (2002), Ouattara Watts presenta al Magazzino d’Arte Moderna i suoi piĂą recenti lavori: alcune tele di grandi dimensioni e un corpus di opere su carta. Il lavoro di Watts esprime la profonda convinzione che un ordine cosmico governi la realtĂ  stabilendo connessioni tra tutte le cose, principio che egli ha appreso dalla religione Senofu durante la sua infanzia in Costa d’Avorio. La sua ricerca delle leggi segrete dell’occulto  e della sapienza secolare si è arricchita di nuovi stimoli durante i suoi soggiorni a Parigi e a New York,…Continua / More