, , , , , , , , ,

Doppia Visione

14/01/2005 • 25/02/2005

 

a cura di Maria Rosa Sossai

Sei gli appuntamenti, uno per ogni settimana, per sei venerdì consecutivi:

14 gennaio – Christoph Girardet e Matthias Müller; Alex Cecchetti

21 gennaio – Rosalind Nashashibi; Vedovamazzei

28 gennaio – Stephen Dean; Lorenzo Scotto di Luzio

4 febbraio – Shahryar Nashat; Pietro Roccasalva

11 febbraio – Pavel Braila; Sislej Xhafa

18 febbraio – Elisabetta Benassi; David Shrigley

Dopo Preview, presentata nei mesi di giugno e luglio, il Magazzino d‘Arte Moderna riprende la serie di appuntamenti con i video e i film di artisti, in una nuova formula che prevede un confronto stimolante tra immagini fisse e in movimento. Le forme espressive del video, della pittura e del disegno infatti, in quanto arte della visione, dialogano da sempre ed esprimono un rapporto con la realtà che merita di essere messo in rilievo. Tradizionalmente le immagini in movimento, diversamente da quelle disegnate e dipinte, hanno riguardato la percezione del tempo, ovvero l‘esperienza di una certa durata. Oggi però l‘uso del DVD ha annullato il tempo del rimbobinamento della cassetta, accentuato l‘effetto bidimensionale e il tempo digitale é diventato infinito, eterno, privo di assenza di immagini e reso paradossalmente simile all‘immagine di un dipinto sempre presente allo sguardo. Rispettivamente nella sala piccola e nel grande spazio saranno esposti e proiettati i lavori – un disegno o un dipinto e video – di artisti emergenti appartenenti alla scena artistica italiana e internazionale. Doppia visione si offre quindi come un momento di riflessione sui processi conoscitivi attivati dalle immagini e sulle possibilità di costruire diverse rappresentazioni della realtà.