Outlaw | 2008

18/12/2008 • 10/03/2009

 

La mia visione non è legata ai luoghi; va oltre la geografia o qualcosa che possa essere trovato in una mappa. Anche se alcuni elementi del mio linguaggio possono avere radici geografiche in modo da essere più comprensibili, la mia pittura ha riferimenti più ampi, ‘Cosmici’. – Ouattara Watts -

Magazzino ha il piacere di annunciare la personale dell’artista africano Ouattara Watts. Ouattara Watts inserisce nei suoi lavori ideogrammi criptici, simboli religiosi e multiculturali, equazioni numeriche e scientifiche, libere astrazioni.

Unendo il suo background Africano con l’esperienza della cultura occidentale, Watts dipinge giustapponendo elementi derivati da entrambi i  mondi, suggerendo molte interpretazioni che approfondiscono il suo contesto sociale, culturale e storico.

Nei suoi ultimi lavori, già dalla sua partecipazione a Documenta 11 e dalla sua mostra personale all’Hood Museum, Watts ha amalgamato segni e simboli dalla letteratura spirituale.

I suoi lavori recentemente esposti Biennale di Whitney nel 2002, al PS1 di New York, mostrano una complessa sensibilità. Ha sviluppato un ricco vocabolario fatto di immagini e di linguaggi numerici e scientifici con i quali comunica la sua visione sempre in evoluzione. Questa mostra presenta nuovi lavori che continuano ad indagare l’identità multinazionale dell’artista nella società contemporanea, superandone i limiti geografici e spirituali.

Ouattara Watts vive e lavora a New York.