Maskers | 2017

28/09/2017 • 15/11/2017

I’m getting better and better at drawing myself. I’m starting to get to know my mug, my mask. What is a self-portrait? Someone who denies he’s dead.   Jan Fabre, Antwerp, 3 February 1980     Magazzino is delighted to announce Maskers, the gallery’s sixth solo show by Belgian artist Jan Fabre, curated by Melania Rossi. This project brings together some of Fabre’s sculptural work that explores the theme of self-portraits, both as a form of enquiry into human nature and as an attempt to represent and liberate the various personalities that make up a person’s identity. When looking at ourselves in the mirror, do we really see ourselves? We may think we are able to seize our own image,…Continua / More


The Years of the Hour Blue | 2015

14/10/2015 • 10/11/2015

It is with great pleasure that Magazzino announces the fifth exhibition in the gallery by Belgian artist Jan Fabre. The exhibition The Years of the Hour Blue, features a series of works executed between the Eighties and Nineties and shown for the first time in Italy in this occasion. Jan Fabre’s so called Bic-Art brings us back to the end of the Seventies with a series of performance-based works where the artist relates to space and art history by expanding the traditional notion of two-dimensional drawing. Walls, objects, rooms and buildings are transformed and through the obsessive use of the bic ballpoint pen, “erased” but also consecrated and legitimized. Some of Fabre’s most iconic works are born in this context:…Continua / More


Do we feel with our brain and think with our heart? | 2014

Magazzino is proud to announce the fourth exhibition by Jan Fabre in the gallery, three years after Tribute to Hiëronymus Bosch in Congo in 2011. For this occasion, Fabre will present for the first time in Italy the film Do we feel with our brain and think with our heart?, the result of a three year journey with the prominent scientist Giacomo Rizzolatti. In many of his recent works Fabre researches a dialogue between art and science, being inspired particularly by neurology over the last ten years, a time during which this dialogue was practically enacted through collaborations with several famous scientists. Do we feel with our brain and think with our heart? is the result of a dialogue between…Continua / More

, , ,

Hysterical Fantasy | Group Show | 2012

Günter Brus – Jan Fabre – Dennis Oppenheim – Sandra Vasquez de la Horra A cura di Lorand Hegyi L’idea della mostra Hysterical Fantasy è nata durante l’ultimo anno di vita di Dennis Oppenheim e si è sviluppata in una serie di scambi e discussioni tra il curatore Lorand Hegyi e l’artista, nel suo studio a Tribeca, a Catanzaro, a Saint-Etienne. In queste empatiche conversazioni Oppenheim parlava ripetutamente delle determinazioni spontanee, subconscie, irrazionali e incontrollabili, isteriche e caotiche che avrebbe voluto mostrare nel suo lavoro. In uno dei suoi brillanti saggi, aveva provato a rivelare le motivazioni più profonde del suo processo creativo e le aveva trovate risiedere nel desiderio irresistibile di “un’immersione quasi sciamanica nell’oscurità di se stessi”. Il…Continua / More


Tribute to Hieronymus Bosch in Congo | 2011

Magazzino è lieta di annunciare Tribute to Hieronymus Bosch in Congo, terza mostra personale di Jan Fabre in galleria: l’artista presenta per questa occasione sette nuovi lavori dal grande impatto visivo. Jan Fabre definisce se stesso come un guerriero della bellezza, un cavaliere della disperazione. Artista visuale ma anche autore e performer teatrale, ha costruito un rilevante corpus di opere internazionalmente riconosciuto. La sua ricerca coinvolge quindi il suo stesso corpo, la storia e le dinamiche sociali, trovando risposte in differenti forme espressive. In questa serie di nuove opere, indaga i rapporti tra la storia del suo paese, il Belgio, la sua presenza nella colonia del Congo e l’iconografia del maestro fiammingo Hieronymus Bosch. Il visionario Bosch, i suoi mostri…Continua / More


Metamorfosi dell’Artista (Omaggio a Jacques Mesrine) | 2009

Magazzino è lieta di annunciare La Metmorfosi d’Artista, seconda mostra personale di Jan Fabre in galleria. Fabre presenterà in questa occasione nuovi lavori video, sculture, fotografie e disegni nati dal suo profondo e duraturo interesse per il corpo, ed in relazione con la sua performance del 2008 al Louvre intitolata Art kept me out of jail / Hommage to Jacques Mesrine . Mesrine, il famigerato criminale francese, era conosciuto sia per le sue incredibili fughe che per i suoi crimini. Nel film Art kept me out of jail, Fabre sfugge tra i calchi del museo con le parvenze di Mesrine come se attraversasse il Louvre furtivamente, lottando per essere libero “dalla più grande prigione di Francia”. Attraverso la figura di…Continua / More


Lancelot | 2006

Il Magazzino d’Arte Moderna presenta Lancelot la prima esposizione in galleria dell’artista fiammingo Jan Fabre. In mostra il video Lancelot (2004) e una serie di disegni e sculture. Jan Fabre è una delle figure più interessanti in Belgio e sulla scena internazionale. Artista visivo, autore teatrale e regista pone in ciascuno di questi ambiti il corpo al centro della sua ricerca, un corpo inteso sia come realtà fisica sia come dimensione mentale ed esistenziale. La sua arte indaga sulla natura umana, necessariamente fragile e mortale, e sul desiderio che ciascuno di noi nutre verso il superamento di questa precarietà in una sfera spirituale, attraverso i temi cari alla tradizione fiamminga: la follia, la malattia, la morte, la dolcezza del peccato,…Continua / More